My Cart 0

Blog

Assegno per il lavoro: un’opportunità per ripartire

Tutte le informazioni sull’Assegno per il Lavoro (AXL), rivolto a disoccupati over 30

“Cercare un lavoro è un lavoro!” questa frase si sente dire spesso dagli Operatori (OML) di Attivamente, quando parlano con persone disoccupate alle prese con annunci, candidature, stesura di curriculum e lettere di presentazione personalizzate.
Il tempo e l’investimento emotivo che le persone dedicano alla ricerca del lavoro, unite alle mancate risposte da parte delle aziende, rendono questi momenti di transizione delle vere e proprie sfide per la propria autostima.
Senza contare che l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo sta fomentando un clima di paura da parte delle imprese come dei candidati, e non rende certo questo periodo il momento migliore per bussare alle porte delle aziende.
Proprio perché gli ostacoli da superare sono tanti, e il rischio di gettare la spugna prima di arrivare all’obiettivo può essere alto, avere una persona che accompagna e sostiene in questo percorso è un aiuto che spesso fa la differenza.
È per questo che ti parlo dell’ASSEGNO PER IL LAVORO.

Chiariamo innanzitutto che, pur chiamandosi assegno, non si tratta di un contributo economico che la persona vedrà concretamente, ma di uno strumento che dà al cittadino disoccupato il diritto di usufruire di servizi di assistenza alla ricollocazione. Nello specifico quindi, la persona che richiede l’Assegno per il Lavoro (AxL) potrà scegliere di spenderlo presso un Ente Accreditato dalla Regione Veneto che gli proporrà dei corsi di formazione (aggiornamento professionale) e un percorso individuale finalizzato ad attività di orientamento, counselling e ricerca attiva del lavoro.

In tutte le attività il destinatario sarà affiancato da un operatore del mercato del lavoro (OML) accreditato dalla Regione Veneto che, come un tutor, indicherà la strada e fornirà gli strumenti per renderlo autonomo nella ricerca del lavoro.
In questo percorso, la formazione in aula e l’attività individuale sono come due binari che scorrono parallelamente per arrivare alla stessa meta: preparare la persona disoccupata all’ingresso nel mondo del lavoro. Se il corso completa la formazione della persona con le “competenze tecniche”, ovvero le competenze specifiche di una certa figura professionale, i colloqui individuali mirano invece a potenziare le soft skills o “competenze trasversali” ovvero quell’insieme di conoscenze, abilità, modi di essere che caratterizzano la persona in tutti i contesti in cui si trova (capacità di risolvere i problemi, di prendere decisioni, di lavorare in gruppo…).

Cercare lavoro è un lavoro… anche su sé stessi! La ricerca del lavoro infatti ci mette di fronte alle esigenze di un mondo sempre più selettivo e richiede spesso la capacità di sapersi rimettere in discussione. I professionisti che ti affiancheranno nel percorso dell’assegno per il lavoro, ti aiuteranno a capire quali sono i tuoi punti di forza e le aree che invece potrai migliorare, supportandoti e motivandoti nei fisiologici momenti di scoraggiamento e difficoltà che il cambiamento porta con sé.

Lisa, Oml di Attivamente