My Cart 0

Blog

Progetto Move – Mobilitazione all’estero

Esperienze di Mobilitazione all’estero

Durante gli anni delle scuole superiori un’esperienza di studio all’estero è l’occasione che permette di scoprire il mondo, nuove culture e conoscere nuove persone incentivando lo studio delle lingue. Prendere un volo per un posto sconosciuto, in cui si parla una lingua che a tratti si riesce a comprendere, mentre a volte confonde.. è proprio questo velo di incertezza e voglia di scoprire che ha spinto alcuni giovani degli Istituti Superiori del territorio a partecipare al progetto Move all’estero finanziato dalla Regione Veneto, inserito nei percorsi per lo sviluppo delle competenze traversali e per l’orientamento.

Tale iniziativa prevede una possibilità di mobilitazione all’estero per studenti al quarto anno di scuola superiore. Vivere all’estero è un’esperienza che contribuisce ad arricchire in modo decisivo un giovane che si presta a diventare adulto e la sua visione del mondo in ottica internazionale. Non si tratta esclusivamente di sviluppare le proprie competenze linguistiche, ma implica conoscere e convivere con una nuova cultura, cogliere le nuove e maggiori opportunità che si presentano e molto altro ancora. Dal punto di vista umano questo tipo di esperienza permette di aumentare la sicurezza in se stessi, acquisire consapevolezza, determinazione e sviluppare un senso di responsabilità.

Progetto MOVE 2018

Il progetto MOVE nasce nel 2018 coinvolgendo 30 studenti delle classi quarte del settore economico, indirizzo “Meccanica E Meccatronica” dell’Istituto Antonio Meucci di Cittadella. L’obiettivo generale che ha mosso tale progetto era di innalzare il livello di conoscenza della lingua inglese degli studenti destinatari, fissando come obiettivo minimo l’acquisizione della certificazione B2. La metodologia utilizzata per il raggiungimento dello scopo si discosta dalle più comuni tecniche formative, essendo basata sulla mobilità transnazionale ha permesso agli studenti di apprendere la lingua straniera nel contesto in cui si parla normalmente e quindi in una situazione di apprendimento continuo.

Progetto MOVE 2019

Nel 2019 le nuove priorità si concentravano, invece, sulla riduzione dello sfruttamento delle risorse naturali dovuto alle attività umane e alla loro preservazione. Sulla base di queste nuove sfide il progetto ha rappresentato l’opportunità, per alcuni studenti frequentanti le classi quarte appartenenti ai due istituti aderenti l’iniziativa progettuale (l’I.T.I.S. A. Palladio e l’I.T.T. G. Mazzotti), di svolgere un’esperienza di tirocinio di 3 settimane per un totale di 120 ore in Irlanda, Paese membro dell’Unione Europea e molto attento alla tematica della sostenibilità ambientale, economica, turistica.

Il ruolo di Attivamente

In quest’ottica Attivamente, in quanto ente di formazione accreditato dalla Regione Veneto, ha avuto un ruolo di coordinatore e di costante dialogo tra tutti i partner coinvolti al fine di garantire lo svolgimento al meglio delle azioni previste dalla presente proposta progettuale. Proponendosi, inoltre, di organizzare nei minimi dettagli l’aspetto logistico, per evitare situazioni non gestibili durante il viaggio. Attivamente può infatti vantare un’esperienza pluriennale di coordinazione di progetti di mobilità transnazionale: ha saputo negli anni coltivare relazioni con partner importanti che hanno quindi garantito una gestione corretta di tutti gli interventi progettuali sviluppati.